Contrada LE FONTI

E’ una delle quattro esterne al Castello di Torrita ed è situata lungo la strada che porta a Sinalunga. È importante sottolineare che la zona denominata La Fratta, che un tempo faceva parte del territorio di Torrita, ha dato i natali a uno dei nostri più popolari concittadini, il famoso Ghino di Tacco, il “Brigante Gentiluomo”, ricordato anche da Dante nel Canto VI del Purgatorio. Il nome della Contrada è legato all’esistenza di una fonte perenne che, secondo la tradizione, era dedicata al Dio Giano. Nel 1660, di fronte al luogo dove un tempo esisteva la fonte del Dio Giano, fu costruita una Chiesa che fu detta Madonna delle Fonti. E’ una delle più estese e numerose tra le otto contrade e la prima a vantare una regolamentazione interna fatta di cariche precise e ben definite, da far invidia ai cugini senesi, che le permette di organizzare, durante l’anno, cene, feste e spettacoli teatrali. La contrada vanta inoltre una grande tradizione ed un ottimo vivaio di tamburini e sbandieratori, sempre tra i protagonisti nella gara a coppie del sabato sera. Si può anche fregiare del maggior numero di vittorie all’attivo.

Per maggiori informazioni visita: www.contradalefonti.it